Serie TVStar Wars Galaxy of Sounds - Un messaggio d'amore ai suoni della...

Star Wars Galaxy of Sounds – Un messaggio d’amore ai suoni della galassia

Ieri sul catalogo Disney + è arrivata Star Wars Galaxy of Sounds, una miniserie interamente dedicata ai suoni che hanno reso la saga unica e iconica.


Avete mai fatto caso a quanti suoni legati a Star Wars sono entrati nella cultura popolare? Letteralmente in meno di un secondo si può ricollegare un suono alla saga: il rumore di un TIE Fighter, una Spada Laser, li cinguettio di R2 e, magari, per alcuni fan anche tanti altri meno conosciuti al grande pubblico.

In poche parole: la grandezza di Star Wars non è solo nelle immagini, nelle musiche, nei costumi, nelle navi e nei personaggi; è anche nei suoi suoni. Questa serie vi permetterà di rivivere le scene più iconiche di tutta la saga assaporandone soltanto i suoi suoni. Non ci sono voci, non ci sono musiche, soltanto il rumore di quello che accade durante la scena.

Prima di addentrarci in questa recensione dobbiamo fare una – doverosa – premessa: adoriamo questo genere di prodotti, che analizza la saga da un punto di vista totalmente fuori dal normale, permettendoci di godere di un “nuovo” aspetto a oltre 44 anni dal suo rilascio.

Star Wars Galaxy of Sounds è un viaggio nel cuore dei suoni della saga

Star Wars Galaxy of Sounds
Star Wars Galaxy of Sounds

Di seguito le recensioni di Manuel e Roby Rani.

Godersi il tramonto di Tatooine con Luke Skywalker? Oggi è possibile

Probabilmente non sarà così, ma mi piace immaginarmi una tavolata di Nerd seduti intorno a un tavolo in Lucasfilm che parlano come loro solito di Star Wars. Uno di questi se ne esce di colpo dicendo: “Ragazzi, ho avuto un’idea! Togliamo le musiche (scusa John), togliamo le voci e ci guardiamo Star Wars soltanto con il montaggio sonoro di sottofondo!”. Disastro! Detto fatto; il gruppo parte e si mette a creare quello che sarà questa chicca meravigliosa che è Star Wars Galxy of Sounds.

La serie è composta da 7 episodi di una durata inferiore di 10 minuti, ognuno dedicato ad alcuni suoni specifici: i suoni del Lato Oscuro, il Lato Chiaro, ecc. Vi lascio la lista di seguito, il mio preferito è il terzo, anche se è stato davvero molto difficile scegliere.

  • Ep. 1 – Meraviglia
  • Ep. 2 – Esaltazione
  • Ep. 3 – Il Lato Oscuro
  • Ep. 4 – Il Lato Chiaro
  • Ep. 5 – Bip
  • Ep. 6 – Connessioni
  • Ep. 7 – Peculiarità

In ogni episodio vengono mostrare le scene dei film/serie da cui provengono i suoni e si viene letteralmente catapultati dentro la scena. Un orgasmo uditivo provocato dai suoni di Navicelle, Spade Laser, la Forza e quant’altro. Ogni suono vi riporterà a quella scena in maniera totalmente diversa da quanto vi sia mai capitato prima: vi troverete ad ammirare l’indimenticabile “binary sunset” su Tatooine insieme a Luke con solo il rumore del vento che accarezza la sabbia, senza le iconiche e meravigliose note di John Williams. Farà strano, ma anche senza le note del maestro quella scena mette i brividi, solo il rumore del vento e i due soli che calano sulle dune di Tatooine.

Ma oltre a questo lato passionale, quasi personale se volgiamo, che la serie ha acceso in me, ho potuto nuovamente apprezzare l’incredibile lavoro di sound design che contraddisingue la saga. Unioni di suoni che vanno a crearne dei nuovi, come un dipinto fatto di colori invisibili su una tela altrettrattando invisibile, che entrano nella nostra testa regalandoci una parte viva e pulsante della magia della scena che si sta guardando.

Io consiglio la visione di questa serie ad ogni fan, sopratutto a chi si è approcciato da poco alla saga. Luce spenta, cuffie al massimo e godetevi questo viaggio incredibile all’interno dei suoni che ci hanno affascinato in questi anni e scoprirete un aspetto totalmente nuovo del capolavoro che è Star Wars.

Manuel Bettuzzi

Quello che non ti aspettavi ma quello di cui avevi bisogno

Ma che cosa ha tirato fuori Disney+?
Ma che meraviglia di lettera di amore a Star Wars che si sono inventati?
Ok che adesso, avendo a disposizione un contenitore come D+ possono sbizzarrirsi con qualanque contenuto, però una chicca così riuscita, sia per intenzione che per il montaggio, proprio non me l’aspettavo.
Sonoro e immagini, basta, fine, stop.
Tutte scene dell’intera saga, montate seguendo una traccia precisa e non sempre scontata, che cambia da episodio in episodio. Il tutto viene mosso dalle suggestioni visive e sonore di ogni singola sequenza e il risultato e ipnotico, emozionate ed stremamente gradevole.
Quello che trasmette è impagabile, e per chi ama “profondamente” Star Wars, è qualcosa di cui, a posteriori, si sentiva il bisogno.
Ecco, il lato oscuro di Galaxy of Sound però, è il suo target probabilmente risicato; lo zoccolo duro dei fan che vivono quotidianamente oltre la superficie del franchise…
O forse no? Sapete che forse, forse, potrebbe invece essere una delle chiavi per scavare oltre quella superficie?

Consiglio tecnico per la visione:

  • Staccate virtualmente la spina da tutto e da tutti
  • Indossate le cuffie e se avete possibilita inserite la cancellazione del rumore
  • Dotatevi dello schermo più grande che avete a disposizione.
  • Luci sempre spente, anche di notte.

E Nico Cereghin muto.

Roby Rani

Insomma super consigliato ragazzi, fatevi un regalo e andate a vederlo su Disney +! Buona vision e soprattutto: buon ascolto!


Se amate Star Wars venite a parlarne insieme a noi e tanti altri appassionati sul nostro canale Telegram e il nostro gruppo Facebook! Inoltre vi ricordiamo che potete trovare Empira su FacebookInstagramTwitterTwitch e YouTube.

EmpiRa ha ufficialmente aperto il pre-tesseramento per l’anno 2021 e 2022! Se volete unirvi a noi non vi resta che cliccare nel link sotto e a brevissimo verrete ricontattati per l’iscrizione vera e propria. Abbiamo tanti piani per il futuro e come disse una vecchia conoscenza: Saremmo onorati se vi uniste a noi!
LINK AL TESSERAMENTO

TWITCH

TESSERAMENTO

EVENTI