Forbes: analisi sui possibili incassi

La settimana scorsa, Forbes ha pubblicato uno studio che analizza in profondità le proiezioni di incassi del prossimo film della saga di Star Wars: The Force Awakens. Si tratta di un lavoro molto dettagliato che considera il trend dei fine settimana di apertura e i relativi moltiplicatori, i precedenti storici, l’importanza culturale del brand e la presenza del marchio in tutto il mondo.

Tenendo conto di tutti questi fattori, lo studio è stato diviso in tre parti. La prima prende in considerazione uno scenario pessimistico, poi una situazione ottimistica e infine quello che potrebbe essere il risultato più attendibile.

 

Scenario pessimistico

La previsione peggiore parte dal presupposto che Star Wars non sia più quello che era nel 1999 e che il pubblico, al di fuori degli Stati Uniti, non è attratto dal brand come altri campioni di incassi.

La notizia di un nuovo film di Star Wars, 10 anni dopo Revenge of the Sith è meno rilevante dell’annuncio di un film dopo 16 anni da Return of the Jedi. Quando George Lucas decise di far tornare Star Wars, era sostanzialmente l’unico player, ora invece ci sono molti altri franchise in concorrenza con budget elevati.

Lo scenario pessimistico dice che a metà dicembre i bambini sono ancora a scuola, i ragazzi al college stanno preparando gli esami e gli adulti sono occupati negli acquisti di Natale. Anche al netto dell’inflazione, solo Return of the Kings ha superato i 100 milioni di dollari di apertura in dicembre. Quindi possiamo dire che The Force Awakens, nonostante le uscite in 3D, IMAX e PLF, potrebbe aprirsi con un incasso di 115-125 milioni di dollari. Sarebbe un grande incremento rispetto ai risultati precedenti e il maggior numero di biglietti venduti in dicembre, ma poi?

 

Scenario ottimistico

La migliore previsione guarda ad uno scenario dove tutto si incastra alla perfezione. Un grande fine settimana di apertura, ottime recensioni e una base di pubblico pronta ad accogliere quello che JJ ci sta vendendo.

Star Wars: The Force Awakens sarà il più grande film di tutti i tempi, farà incetta di premi agli Oscar e sarà in grado di trovare un modo economico di trasformare l’acqua di mare in acqua potabile.

I motivi per cui The Force Awakens riuscirà a raggiungere le più rosee aspettative, sia negli Stati Uniti che nel resto del mondo, sono da cercare nel fatto che nasce come blockbuster estivo, ma riceve anche la spinta del periodo natalizio. La settimana precedente a quella di Natale rappresenta il miglior momento per l’uscita di un film, perchè a questa ne seguono altre due in cui  i ragazzi sono a casa per le vacanze e molti genitori ottengono le ferie proprio in questo periodo.

 

Scenario realistico

Una visione più realistica tende a considerare in modo più ragionevole la serie di eventi che coinvolgeranno l’uscita di The Force Awakens. Sicuramente otterrà un grande risultato nel fine settimana di uscita, ma non raggiungerà la vetta della classifica del box office.

Ho un ragionevole buon presentimento riguardo questo film…

Credo che in questo scenario, The Force Awakens raggiungerà i 125 milioni di dollari di apertura. Forse può arrivare a 150 milioni di dollari, ma sarebbe una cifra che rappresenta solo un valore di poco superiore alle medie del periodo. Ricordiamo gli incassi di The Hunger Games, 158 milioni di dollari e di The Hobbit. Se l’apertura sarà di circa 125 milioni di dollari, in linea con altri film come Sherlock Holmes o Alvin and the Chipmunks, avremo un risultato sicuramente di alto livello, ma non da record.

Solo il tempo ci dirà quale di queste previsioni si è avvicinata di più alla realtà, ma per coloro a cui piace analizzare il box office, questi possono essere elementi interessanti da considerare.

Fonte: Star Wars 7 News

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *