Mark Hamill sui nuovi film di Star Wars

Come tutti gli appassionati sanno, quest'anno ricorre il trentennale del Ritorno dello Jedi. per l'occasione si è svolta una proiezione all'EW CapeTown Film Festival, dove ha anche presenziato, per una sessione di Botta&Risposta provvidenzialmente riepilogata da Ign Movies, anche Mark Hamill (il Luke Skywalker della vecchia trilogia n.d.r.).

Dalle sue parole sono emerse alcune notizie interessanti, sia sull'avvicinamento alla prossima trilogia, sia  su quello che potremo aspettarci.

Mark Hamill ha raccontato infatti di essere stato convocato circa un anno fa, insieme a Carrie Fisher, da Lucas per qualcosa di cui erano assolutamente all'oscuro. Pensavano di dover fare promozione per la riedizione in 3D dei vari episodi, non

pensavano certo che gli venisse chiesto di partecipare ad un nuovo film della saga in quanto erano convinti che ci sarebbero stati personaggi completamente nuovi.

Hamill prosegue raccontando di aver partecipato ad un meeting creativo per i nuovi film e di aver sottolineato come secondo lui ci dovrà essere un giusto equilibrio tra computer grafica ed effetti pratici. Non vorrebbe infatti diventare un ibrido tra live action e animazione.

L'attore conclude dicendo che vorrebbe vedere più trucchi mentali e mano combattimenti con spade laser, anche perchè ha ricordato come in passato sei settimane di botte siano stati tradotti in soli sei minuti di film.

Fonte: Badtaste.

zp8497586rq