Home Videogames Star Wars: Squadrons, ecco il gameplay dall'EA play!

Star Wars: Squadrons, ecco il gameplay dall’EA play!

Poco fa durante l’EA play abbiamo avuto modo di vedere finalmente il gameplay di Star Wars: Squadrons e possiamo quindi fare le nostre prime considerazioni sul titolo Motive Studios ambientato nella galassia lontana lontana.


Sono passati pochi giorni da quando il tanto rumoreggiato “Project Maverik” è diventato Star Wars: Squadrons e ne sono passati ancor meno da quando abbiamo visto il trailer di lancio del gioco ed abbiamo cominciato ad assaporare le dinamiche di gioco. Oggi però, finalmente, durante l’EA Play abbiamo potuto vedere le prime immagini di gameplay del gioco che ricordiamo uscirà su PlayStation4, Xbox, Pc e VR il 2 Ottobre.

Sin dalle prime immagini possiamo capire come il trailer sia principalmente una spiegazione delle varie modalità di gioco, in particolar modo ci raccontano come il titolo sia ambientato dopo Episodio VI, e che è possibile vivere la campagna singleplayer attraverso i due punti di vista delle due fazioni Nuova Repubblica e Impero.

Subito dopo alcune brevi immagini dei caccia in azione, l’azione si sposta dentro un’astronave a dimostrare la versatilità del titolo con la modalità di gioco in VR, e di come si punti a creare l’esperienza simulativa di battaglia spaziale di Star Wars definitiva.

Le caratteristiche di Star Wars: Squadrons

Proseguendo nel trailer vediamo come gli indicatori che vediamo nel cockpit del nostro caccia, oltre ad essere estremamente personalizzabili, corrispondono ai veri indicatori delle principali informazioni di gioco come Mappa, salute, armi e danni. Controllarli ed accertarsi di stare sul bersaglio diventa un fattore esemplare, in grado di far la differenza tra vittoria e sconfitta.

Cockpit di un Tie Fighter

Le storie dei due piloti delle due fazioni di Star Wars: Squadrons, avanzano ricevendo ordini ed interagendo con altri personaggi a bordo delle navi principali. Spicca ovviamente agli occhi la presenza di Hera Syndulla, già vista di sfuggita durante il trailer di annuncio del gioco, che qui vediamo intenta a consegnare una nuova missione al pilota.

Le classi dei veicoli

Proseguendo nel lungo trailer poi vediamo, come era intuibile, che le 4 astronavi di ogni fazione corrispondo a delle categorie di veicoli, arrivando ad avere caratteristiche in comune. Questo comporta un dettagliato studio dei punti deboli e dei punti di forza delle varie classi dei caccia in modo da poter approcciare al nemico con il veicolo ottimale. Vengono quindi presentate le varie classi come quella dei Fighter composta da Tie ed X-wing, entrambi caratterizzati da statistiche nella norma, a differenza degli Interceptor improntati più sulla velocità e sulla manovrabilità. Compaiono poi le Support ship ( con il Tie Reaper e l’U-Wing) utili per mantenere gli altri veicoli al sicuro e supportare il team nelle missioni di scorta, rimanendo comunque bersagli letali.

Le statistiche delle varie classi di caccia

Giocando le missioni sarà possibile sbloccare la vasta gamma di contenuti presenti in Star Wars: Squadrons, arrivando a personalizzare il proprio personaggio, la propria nave ed anche il cockpit stesso arrivando pure a montarci un simpatico ewoks bubble head! Attenzione però, queste modifiche non sono solamente estetiche, infatti semplicemente giocando e senza ricorrere a loot box o microtransazioni, sarà possibile ottenere migliorie per le armi, scudi ed altre funzionalità utili per ottimizzare e personalizzare il nostro caccia.

Star Wars: Squadrons
Il cockpit personalizzato

Il multiplayer

Per quanto riguarda le modalità multiplayer di Star Wars: Squadrons invece, il video ha mostrato la modalità Dogfight dove i team si scontrano in queste battaglie 5 contro 5, ed anche la modalità Fleet Battles dove i giocatori possono ritrovarsi a fare Team con altri amici oppure con l’intelligenza artificiale.
Questa modalità strizza molto l’occhio a quella di assalto spaziale di Battlefront 2 (2005), infatti le due squadre si ritrovano ad attaccare, o difendere, una flotta composta da 2 navi di scorta ed una principale. Solamente una volta distrutte le navi di scorta sarà possibile dedicarsi alla distruzione dei punti chiave della nave e vincere la partita. Il tutto alternando l’attacco alla flotta nemica con la difesa delle proprie navi, rendendo il gameplay vario e dinamico.

Hera Syndulla fornisce dettagli sulla missione

Queste sono le novità che abbiamo potuto riscontrare dal nuovo trailer di Star Wars: Squadrons, che ve ne pare del gioco? Vi piace? Cosa avreste voluto aggiungere? Cosa gli manca secondo voi?

Vi ricordiamo che Star Wars: Squadrons uscirà il 2 Ottobre 2020 per PlayStation4, Xbox e Pc, permetterà di giocare cross play e sarà compatibile con il VR; il gioco uscirà al costo di 39,90€.

Gabriel Maria Valenti
Altrimenti noto come "ilGheb", Star Wars è la mia grande passione da quando sono piccolo. Fedele devoto all'Imperatore mi impegno per portare pace, libertà e giustizia nel mio nuovo Impero....

Must Read

Recensione: Star Wars Rebels: The Art of the Animated Series. Quale versione acquistare?

Raramente quando teniamo tra le mani un libro che celebra la creatività degli artisti che hanno lavorato ad un progetto Lucasfilm possiamo...

Darth Sidious – come ha fatto a rimanere nascosto per trent’anni?

Come detto negli scorsi articoli di approfondimento, ci sono ancora diverse domande senza risposta legate alla trilogia Sequel. Vi abbiamo parlato del...

Thrawn Ascendancy: Chaos Rising – online il primo estratto e un nuovo poster

Poche ore fa il sito ufficiale di Star Wars ha pubblicato un nuovo poster e un primo estratto del nuovo romanzo...

Leslye Headland parla della sua Serie Tv di Star Wars

Leslye Headland ha raccontanto in una recente intervista la sua eccitazione nel partecipare alla prossima serie Star Wars per Disney +.

Luke Skywalker e Kylo Ren – cosa c’è dietro l’esilio del Maestro Jedi e la caduta di Ben Solo

In questo articolo andremo ad analizzare, approfondire e a unire i tasselli che hanno portato Ben Solo al lato oscuro e...